“Tripla dello Squalo!”.

Chi non ha mai sentito queste parole echeggiare nel palazzetto? Era la carica che dava Athos a ogni canestro dei ragazzi del Lugo, non importa il risultato, non importa la partita. Lui era sempre positivo. Scriviamo questo articolo nella sezione dove pubblicava lui per rendergli omaggio, ma sappiamo che non saranno più come prima. Da oggi non lo sentiremo più, né vedremo i suoi tabellini o la sua firma in fondo agli articoli: Athos ci ha lasciato nella nottata. Oltre ad essere stato lo speaker ufficiale, è stato una colonna portante della società, sempre indaffarato e sempre disponibile. Compilava le statistiche dei giocatori durante le partite, se c’era la necessità si offriva per arbitrare i bambini e se una persona aveva bisogno di una qualsiasi cosa, lui dava il suo aiuto ogni volta sorridendo e senza farsi grossi problemi. Sempre presente alle partite come agli allenamenti, ha osservato crescere la squadra e tutti noi ci siamo affezionati a lui. Ciò perchè oltre ad essere una figura importante della società è stato un grande amico, un ragazzo che voleva sempre divertirsi ed era sempre pronto a scherzare. Lo staff, i giocatori e la dirigenza sono vicini alla famiglia e fanno le più sentite condoglianze. Questo però non deve essere un articolo triste: vogliamo tutti ricordare Athos come tutti i giorni, cioè col sorriso sul volto, e con la sua voce che presenta i giocatori del Basket Lugo all’ingresso del campo! Il più grande spettacolo dopo il Big Bang…!

Ciao Athos!

 

Pin It on Pinterest

Share This