Ancora una battuta d’arresto per l’Orva, sconfitta al Palabanca per 73 a 87 dall’Aurora Desio.

Gara equilibratissima per tutto l’arco dei primi dieci minuti di gioco con Perez e De Paoli che ribattono giocata su giocata ai padroni di casa, sfruttando le distrazioni della difesa lughese, con l’Orva che nel finale perde Stanzani, ennesima pedina del proprio scacchiere infortunatasi e costretto a lasciare anzitempo il terreno di gioco in seguito ad una distorsione alla caviglia destra, con il tabellone che al termine del primo periodo di gioco segna 25 a 24 in favore dell’Aurora.

Equilibrio che prosegue nel secondo parziale, fotocopia dei primi dieci minuti di gara, con Perez e Brown a fare la partita per Desio a cui Lugo risponde con le triple del neo arrivato Fowler, dove il match non trova padrone con Desio che prova ad allungare sul +6 (43-37) siglato da Malagutti a 2’ dal termine con gli Aviators che restano comunque incollati nel punteggio agli ospiti che chiuderanno in vantaggio per 47 a 46 i primi venti minuti di gioco.

Al rientro in campo dopo l’intervallo lungo sono gli ospiti a fare la partita con la formazione di coach Galetti che perde giri in attacco con Desio che ne approfitta per portare il proprio vantaggio in doppia cifra sul +10 (63-53) a 2’55” dal termine con due personali di Mazzoleni, chiudendo sul 68 a 58 il terzo parziale.

Desio che decolla definitivamente negli ultimi dieci minuti del match con l’Orva che si spegne in attacco e l’Aurora che tocca il massimo vantaggio sul +20 (80-60) siglato da Mazzoleni, mvp dell’incontro, a 6’ dal termine che di fatto mette la parola fine alla gara che vede il meritato successo finale per 87 a 73 dell’Aurora Desio.

Una sconfitta frutto di un’Orva opaca in attacco nella seconda parte del match e che non ha brillato in fase difensiva dove è lecito attendersi decisamente di più, contro un’Aurora apparsa comunque formazione quadrata, solida in difesa e concreta in attacco.

Un brutto passo falso che non preclude comunque le chanches di salvezza degli Aviators che vedono però allontanarsi un’altra concorrente diretta, restringendo la lotta per evitare i play-out, ad oggi, solo con Bernareggio, Olginate e Reggio Emilia.

Orva che proprio nel prossimo turno farà visita domenica 25 febbraio (ore 18,00) alla BMR Reggio Emilia dell’ex Farioli, in un match tanto delicato quanto importante per la propria classifica con gli Aviators che dovranno assolutamente cercare di invertire la rotta conquistando i due pesantissimi punti in palio in un match comunque alla propria portata.

 

Athos Tampieri

 

Orva Lugo – Aurora Desio  73 – 87  (24-25; 46-47; 58-68)

Orva Lugo: Valentini 14, Tynsley, Galassi 16, Filippini 8, Moretti 13, Stanzani 2, Cervellera, Rubbini 2, Collina, Gatto 5, Fowler 13. All.: Galetti

Aurora Desio: Perez 18, Malagutti 5, Fumagalli 13, Brown 9, Beretta, Fiorito 9, Parma, De Paoli 12, Corti 2, Mazzoleni 19. All.: Frates

Pin It on Pinterest

Share This