Non decollano gli Aviators in trasferta, usciti sconfitti dal Palamoretto di Desio contro l’Aurora per 85 a 82 dopo un’overtime, al termine di un match tiratissimo.

Partono subito forte Seravalli & c. che in cento secondi si portano avanti per 8-0 con Filippini costringendo immediatamente al time out coach Frates che permette all’Aurora di prendere le contro misure ai lughesi e piazzare il contro break, sfruttando le buone percentuali al tiro dalla lunga distanza ed alcune distrazioni della difesa bianco-verde, con cui i padroni di casa si portano avanti per 25 a 17 con De Paoli, chiudendo la prima frazione di gioco sul 25 a 21 in proprio favore.

Secondo periodo che vede Desio condurre il match seppur con vantaggi minimi sino al sorpasso dell’Orva firmato da Seravalli a 1’06” dal termine, con le due compagini che andranno all’intervallo in perfetta parità sul 39-39, punteggio che rispecchia fedelmente i valori in campo espressi nei primi venti minuti di gioco dalle due formazioni.

Al rientro in campo dopo l’intervallo sono i padroni di casa a riprendere il comando delle operazioni spinti da Perez, con Desio che capitalizza i troppi errori del dieci lughese sino a toccare il massimo vantaggio sul +13 firmato da Conti dalla lunetta (56-43) a 3’18” dal suono della terza sirena, con l’Orva che resta comunque nel match e nel finale ricuce parzialmente il gap, limitando il passivo al -5 (59-54).

Gli ultimi intensissimi dieci minuti di gara vedono il ritorno degli Aviators che al 33’ grazie a Rubbini riportano il punteggio in parità sul 59-59, Desio replica con due giocate di Perez e Fumagalli che firma il nuovo vantaggio dei lombardi (65-59) a 4’43” dal termine; il match non sembra però trovare un padrone con la formazione di coach Galetti che con un contro break di 7-0 chiuso da una tripla di Tynsley si riporta avanti per 66 a 65 a 2’40” dal suono finale della sirena.

Gli ultimi secondi del match sono un susseguirsi di emozioni, errori ed occasioni mancate su entrambi i fronti con l’Orva e l’Aurora che falliscono entrambe il possibile match ball con il punteggio che al termine dei quaranti minuti di gioco è ancora in parità sul 72-72. Overtime!!!

Supplementari in cui Desio trova con Casati e Perez, quest’ultimo spina nel fianco della difesa lughese per tutto l’incontro, il +4 (84-80) a 1’ dal termine che di fatto deciderà il match con l’Orva che non riuscirà più a rientrare nel punteggio e senza neppure riuscire ad effettuare l’ultimo tiro della disperazione ad 1” dal termine con il punteggio finale che premia l’Aurora per 85 a 82.

Un match in cui l’Orva è stata frenata dai troppi errori sia in attacco, con qualche palla persa di troppo, errori al tiro tra cui il 13/26 dalla lunetta che in difesa, dove ha concesso numerosi rimbalzi offensivi e qualche giocata di troppo ai padroni di casa che oltretutto hanno potuto contare sulla grande giornata di un’ispiratissimo Perez.

Un’Orva che esce dal Palamoretto con l’amaro in bocca e la consapevolezza di aver lasciato sul parquet due punti preziosi che avrebbe potuto far suoi con un pizzico di lucidità e freddezza in più…

Orva che cercherà di riscattarsi già dal prossimo turno, facendo tesoro degli errori commessi, quando sabato 18 novembre ospiterà al Palabanca (ore 20,30) la BMR Reggio Emilia, diretta rivale per la salvezza, dell’ex Massimo Farioli, elemento di grande esperienza, tra i più temibili nelle fila reggiane che viaggia ad una media di 9,3 punti, 6,3 rimbalzi e 2,1 assist a gara.

Roster emiliano che sotto la guida di coach Tinti può contare anche sulla guardia Motta (12,9 pt.) e Bertolini (8,5 pt.), oltre al centro Pugi (9,8 pt. + 5,3 rb.), al play Malagutti (8,3 pt.) e l’ala Germani (8,3 pt. + 5,7 rb.) contro i quali gli Aviators sono attesi ad una prova vincente e convincente che permetta loro di riprendere il proprio cammino vincente, contro una formazione comunque da prendere con le molle.

 

Athos Tampieri

 

Desio – Orva Lugo  85 – 82 d1ts  (25-21; 39-39; 59-54; 72-72)

Desio: Perez 28, Canzi, Fumagalli 11, Brown 2, Fiorito 12, De Paoli 6, Casati 15, Corti 3, Mazzoleni 8, Binagni e Parma n.e. All.: Frates

Orva Lugo: Valentini 9, Seravalli 10, Moretti 6, Stanzani 7, Filippini 15, Rubbini 10, Tynsley 9, Galassi 15, Gatto 1, Collina n.e. All.: Galetti

 

Pin It on Pinterest

Share This