Ritorna al successo l’Orva Lugo che, al Palabanca, regola la Virtus Padova per 88 a 82 al termine di un match piacevole e ben interpretato dagli Aviators.

Formazione di casa che dopo un’avvio di gara giocato punto a punto opera il primo allungo dopo 8’ con Valentini che firma il +7 (28-21) di un’Orva ispirata ed efficace in fase offensiva che chiuderà avanti per 33 a 25 la prima frazione di gioco.

Nel corso del secondo parziale è sempre l’Orva a comandare le operazioni, mantenendo sempre il controllo del match, con Padova che non riesce a chiudere il gap con i bianco-verdi che con Seravalli portano il proprio vantaggio in doppia cifra a 40” dal termine sul +10  (53-43) per poi chiudere una prima parte di gara spettacolare e giocata su ritmi elevatissimi in vantaggio per 53 a 46.

Al rientro in campo dopo l’intervallo lungo la musica non cambia, seppur il livello delle difese di entrambe le compagini si alzi, con gli Aviators sempre a fare la partita che toccano il massimo vantaggio sul +11 (59-48) siglato da Moretti al 22’ e la Virtus Padova sempre ad inseguire nel punteggio con il terzo parziale che si chiuderà con i lughesi avanti per 69 a 60.

In avvio di ultimo quarto è la Virtus Padova ad approfittare di tre minuti di black out dell’Orva, piazzando un break di 12 a 2 in apertura, riuscendo per la prima volta nell’arco di tutta la gara a comandare nel punteggio, a 7’15” dal termine, sul 72 a 71 firmato da una tripla di Miaschi; l’immediata replica degli Aviators arriva da Galassi che riporta la formazione di coach Galetti  nuovamente avanti e da il vià al contro break lughese (14-2) chiuso dalla splendida schiacciata di Gatto a 4’ dal termine con l’Orva che tocca nuovamente il massimo vantaggio sul 85 a 74 e che di fatto mette Padova alle corde, con gli ospiti tenuti a distanza di sicurezza da Seravalli & c. che chiudono il match in proprio favore per 88 a 82.

Una gara decisamente ben interpretata dagli uomini di coach Galetti, che ha preparato al meglio l’incontro e schierato una formazione che ha praticato una pallacanestro tanto piacevole quanto efficace contro una formazione di ottimo spessore ed esperienza, cogliendo un successo meritatissimo che permette all’Orva di conquistare due punti preziosissimi per la propria classifica.

Un’Orva che ha disputato la migliore partita della stagione sino ad oggi e che ha mostrato ulteriori progressi sotto il profilo del gioco e dell’approccio mentale alla gara, ora attesa a conquistare il primo successo in trasferta già dalla prossima giornata.

Prossima giornata che vedrà l’Orva impegnata domenica 12 novembre (ore 18,00) a Desio contro l’Aurora, diretta rivale per la salvezza.

Aurora Desio che, guidata da coach Fabrizio Frates, tecnico che non ha bisogno di presentazioni, ha nel play Fumagalli il proprio elemento più temibile per capitan Seravalli & c. che cercheranno di cogliere il primo successo stagionale lontano dal Palabanca. Un successo che in termini di classifica e salvezza potrebbe rivelarsi molto importante!!!

 

Athos Tampieri

 

Orva Lugo – Virtus Padova  88 – 82  (33-25; 53-46; 69-60)

Orva Lugo:  Valentini 11, Tynsley 8, Campori, Galassi 6, Seravalli 17, Filippini 20, Moretti 8, Stanzani, Rubbini, Thiam 3, Gatto 15, Collina n.e. All.: Galetti

Virtus Padova: Schiavon 6, Canelo 13, Buia 1, Calzavara, Miaschi 17, Lazzaro 16, Piazza 8, Nobile 12, Crosato 9, Tognon e Visentin n.e. All.: Rubini

 

Pin It on Pinterest

Share This